Il blog informatico

iPad 2 – Pregi e difetti del tablet di casa Apple


Musiche: Mario Fabiani e Lorenzo Tempesti – Regia e montaggio: Daniele Cantoni

iPad 2, il tablet di casa Apple dal design sottile e curato con processore A5 1GHz dual core.
Display touchscreen da 9,7 pollici, Wi-Fi, Bluetooth e due fotocamere (una frontale) con registrazione video, contatti, calendario, note, lettore multimediale e browser di navigazione Safari.
Memoria interna disponibile da 16, 32 e 64 gigabyte.

Siccome mi è stato gentilmente prestato per testarlo, ho deciso di riportare qui sotto le mie impressioni:

Pregi
L’accensione e le operazioni risultano rapide, grazie al doppio processore e l’autonomia della batteria si è rivelata molto buona (circa 10 ore).
E’ pratico e veloce nel passare da un’applicazione all’altra.
Inoltre è possibile leggere file PDF (Libri) e di Office (Word, Excel, PowerPoint ma solo da allegati).
Possibilità di sincronizzare i dati personali con Outlook (messaggi, contatti e calendario).

Difetti
L’obbligo di passare dal software iTunes per effettuare qualsiasi operazione di scaricamento file dal PC e l’installazione/rimozione delle applicazioni rende l’uso molto vincolante.
L’accesso alla memoria interna consente solo di copiare i file (foto e video) in locale, ma non di caricarli, impedendo di fatto l’accesso completo alla risorsa.
Il browser Safari non è il massimo della navigabilità sul Web (questo in parte anche nelle versioni per PC…).
Gli allegati email non si possono scaricare nella memoria interna, ma è possibile solo inoltrare i messaggi ad altro destinatario.

In generale è comunque un buon prodotto, sicuramente il top dei tablet visto la quantità superiore di App rispetto ai tablet di Google Android, suo principale concorrente nel mercato mobile.
Peccato però sia molto legato agli stereotipi di Apple, superiore a tutti nelle prestazioni e nella grafica ma molto rigido nell’utilizzo.
Nonostante tutto è comunque un tablet, e come tale non sarai mai paragonabile ad un netbook.